Elogio della bellezza

Testo di Rocco Carta.

Il sole che sorge ogni mattino con i suoi giochi di luci e ombre. Il rosso e l’arancione che annunciano il tramonto. Bellezza.

La luna a spicchio di arancia, mezza o piena, danzante nella notte in compagnia delle stelle. Bellezza.

Un bambino che corre in un parco, veloce e spensierato, mentre gioca a nascondino, accompagnato dal tifo dei suoi compagni e il successivo trionfo liberatorio dell’urlo che libera tutti: “tana!”. Bellezza.

La felicità di poter dire ci riesco, ce l’ho fatta, mi impegno e non mi arrendo, riconoscere di aver bisogno d’aiuto. Bellezza.

Gli abbracci fisici o metaforici, quando non te li aspetti eppure arrivano, ti stringono, ti gratificato e li ricambi. Bellezza.

Il fruscio delle foglie mosse da venti delicati o impetuosi, la grazia di un pino e la regalità di una quercia. Bellezza.

Due cuori intorno a miliardi di battiti, si cercano e si trovano e, da quell’istante, decidono di cominciare a battere all’unisono, creando una jam session chiamata amore. Bellezza.

Gli occhi degli anziani, intensi e all’apparenza stanchi. Occhi che han visto e vedono molto, saggi e dettanti parole che si trasformano racconti e memoria di vita e vite, da ascoltare e rispettare. Bellezza.

Un fiume che scorre, la vista del mare e dell’onda che si infrange sullo scoglio, la placida tranquillità di un lago e il rinfresco procurato da una fontana a cui abbeverarsi. Bellezza.

Preparare la valigia per un viaggio. Partire per scoprire bellezze e luoghi e lasciarsi contaminare da persone incontrate in un altro paese, valicando frontiere e distanze e capire che distanze e frontiere sono solo barriere e filo spinato. Bellezza.

Ascoltare un notiziario e stupirsi quando, finalmente, non racconta soltanto brutte notizie. Bellezza.

Lasciarsi travolgere dalla lettura di un libro, farsi accompagnare emotivamente da una canzone, seguire il ritmo e iniziare a ballare. Bellezza.

Va cercata, inseguita, trovata e valorizzata, ma è qui, nelle cose che viviamo, osserviamo e respiriamo, dentro e fuori da noi.

Infine va donata a tutti, indistintamente, senza paura di perderla e non riaverla più. Bellezza, si sa, genera altra bellezza e in questo mondo tormentato, lo so io e lo sapete voi, c’è bisogno di bellezza.

Una risposta a "Elogio della bellezza"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...